VISTO DI STUDIO

La scuola rilascia, su richiesta dello studente, un certificato di iscrizione al fine di ottenere il visto d’ingresso in Italia o il permesso di soggiorno per motivi di studio e una lettera di invito.

Il visto d’ingresso non è necessario per i cittadini dell’Unione Europea. Gli studenti extracomunitari che vogliano iscriversi per un periodo superiore ai 3 mesi (di almeno 20 ore a settimana) devono fare domanda di un Visto per motivi di Studio presso l’Ambasciata Italiana del loro paese di origine presentando:

  • Il Certificato di iscrizione rilasciato da una scuola accreditata per il rilascio dei visti;
  • Una sistemazione alloggiativa — cioè una prenotazione in albergo o residence o la disponibilità di un appartamento proprio o di persona disposta ad ospitarli (“Lettera d’invito” che va compilata a mano);
  • Una polizza sanitaria che copra tutto il periodo del soggiorno;
  • Una garanzia della disponibilità di mezzi economici sufficienti al mantenimento per tutta la durata del corso/soggiorno in Italia (www.poliziadistato.it/articolo/226);
  • Prova dell’acquisto del biglietto aereo di andata e ritorno.

Le prassi per il rilascio del Visto possono essere diverse a seconda dell’Ambasciata o del Consolato dei vari Paesi. Pertanto è opportuno informarsi presso gli Uffici Consolari di competenza per conoscere con precisione quali sono i documenti da presentare.

Il Certificato d’iscrizione verrà rilasciato dalla scuola solo dopo il pagamento del costo totale del corso ed esclusivamente per la durata del corso stesso. Qualora la domanda di Visto fosse respinta dall’Ambasciata Italiana, lo studente avrà diritto al rimborso del 90% della somma pagata, con l’eccezione delle seguenti spese, che saranno a carico del singolo studente o dell’agente: 45€ della quota associativa e 150,00€ di spese amministrative. Si ricorda che le spese bancarie sono a carico dello studente. Una volta ottenuto il Visto di Studio, non è possibile cancellare né cambiare le date del corso per il quale il Visto è stato concesso. Se gli studenti entrati in Italia con un Visto di Studio non si presenteranno a lezione per 2 giorni consecutivi, senza darne comunicazione alla scuola, la medesima si assumerà la responsabilità di comunicare alla Questura l’assenza ingiustificata dello studente. Si ricorda che le Ambasciate e i Consolati Italiani all’estero rilasciano Visti di Studio, per più di tre mesi, solo per iscrizioni a corsi di almeno 20 ore settimanali.

Nel caso in cui lo studente sia in possesso di un Visto di durata superiore ai 90 giorni è necessario presentare, entro 8 giorni dal suo arrivo in Italia, una richiesta per il rilascio del Permesso di Soggiorno all’Ufficio Immigrazione della Questura.

Prezzo: 600€ + 150€ spese amministrative + 45€ di quota associativa